Tu sei qui
Home > Blog > Amsterdam la città dell’Amnesia – Giorno 2

Amsterdam la città dell’Amnesia – Giorno 2

Dopo il primo giorno di Amsterdam eravamo davvero esausti, il viaggio di prima mattina ci aveva distrutto! Talmente tanto che la sera torniamo in camera ci facciamo una doccia e crolliamo a letto!

Amsterdam ?

Una foto pubblicata da Ivan Mosetti ♪ (@ivanmosetti) in data:


Non puoi andare avanti a meno che non hai letto la prima giornata (Link)

La Mattina

Ci svegliamo la mattina, belli riposati, mentre aspettiamo che gli altri miei amici si svegliassero io Stefano e Francesco andiamo a fare colazione in un piccolo risto-bar specializzata in piadine dolci e salate! Ci sediamo e un’altra volta si può notare la pace con l’educazione delle persone al ristorante che parla tutta a bassa voce ma allo stesso tempo il loro modo di esse sbadati non rende il servizio dei camerieri dei più ottimi. Nonostante siano sempre tra le nuvole e ci abbiano messo davvero un bel po’ per portare un crepes alla nutella e un capuccino erano davvero molto buoni. Stefano ed io ci soffermiamo a parlare con una cameriera per chiedere alcuni consigli sul posto e con modi davvero gentili e sempre con il sorriso ci risponde soddisfando le nostre curiosità. Successivamente, sorvolando al prezzo folle della colazione, ci facciamo un giro per i negozietti di souvenir ed entriamo nell’Hard Rock. L’Hard Rock di Amsterdam in confronto a quelli sparsi nel mondo che sono molto artistici e ricchi di accessori e vestiti di persone questo è davvero molto misero e piccolo, sembra che abbiano aperto solo per collezionare tutte le capitali del mondo.

Il Pomeriggio

Piazza Dam

Ci riuniamo con tutti i miei amici e ci dirigiamo verso Piazza Dam, il centro di Amsterdam, affollata da turisti, artisti di strada, bancarelle dove abbiamo mangiato un ottimo panino con Wurstel. Ci spostiamo dalla piazza e una cosa che mi ha colpito molto di Amsterdam è l’architettura, uno stilo molto nordico ma particolare la cosa più strana sono i palazzi storti che se rimani a testa alta a fissarli sembrano quasi che ti cadono addosso. Camminando arriviamo davanti al museo di Nazionale di Amsterdam il Rijksmuseum (lo ammetto, l’ho copiato da internet, è troppo difficile ricordarselo ahahah), ma nonostante non so pronunciare il nome e nemmeno scriverlo, questo museo è stato davvero bello. Il più grande del Paese e racchiude le più grandi opere olandesi dal medioevo fino alla arte contemporanea. Se avete pochi giorni  come noi è meglio visitare questo museo che solo quello di Van Gogh che a mia idea è molto più limitato. Dentro il Rijksmuseum troverai anche le opere di Van Gogh ma anche altri centinaia di opere che ne vale la pena vedere. La cosa che mi ha attratto di più è stata la gigantesca biblioteca, non so per quale motivo non sono appassionato di libri, ma sono rimasto a bocca aperta a contemplare quel luogo ameno, non volevo più andare.

Biblioteca #museum #library #study #books

Una foto pubblicata da Ivan Mosetti ♪ (@ivanmosetti) in data:

La sera

Per la sera ci eravamo lasciati il tour per i canali, in quanto erano stati organizzati dei giochi di luci. A vederli da fuori questi canali sono bellissimi danno un tocco di classe a una città già elegante (eccetto l’organizzazione delle strade urbane ahah). Saliamo sull’imbarcazione, sarà stata sfortuna, ma a causa del freddo i vetri della barca si erano tutti appannati e non vedevamo più nulla, ogni tanto cercavamo di spannare il vetro con i cappotti ma era inutile. Ci sono rimasto molto male, mi aspettavo di più da questo tour. Qualcuno di voi l’ha fatto questo tour? Com’è? Scommetto che devo tornare ad Amsterdam in periodo migliore per rifarmi il giro sui canali vero?

C’è molto da dire su Amsterdam nonostante non ricordi molto ahah ma Seguimi su Facebook per non perderti il terzo giorno del mio viaggio!

 

Ivan Mosetti

Ho molte passioni, forse troppe, è stato davvero difficile trovare il tema centrale di questo blog, ma dopo settimane di scervellamenti sono arrivato alla conclusione che essendo un blog personale io devo descrivere dettagliatamente ciò che sono veramente le mie passioni hobby e passatempo.

http://www.ivanmosetti.com
Top