Tu sei qui
Home > Blog > Come creare un sito

Come creare un sito

Per entrare a far parte del mondo del web il primo passo da compiere è quello di creare un sito web. Ormai l’importanze del web non è da sottovalutare, una azienda senza sito internet perde di credibilità, quindi vi consiglio di leggere la mia guida fino in fondo per 4 motivi: 
  • come creare un sito webFacilità:
    La guida è molto dettagliata, ma molto facile da seguire – anche se non siete molto tecnici.
  • Installazione veloce:
    Avrai un ambiente semplice e ordinato, un sito web mobile-friendly, cioè funzionante al 100% con i smartphone, attivo in meno di un’ora.
  • Piattaforma specifica:
    Ancora non avrai chiaro il concetto di piattaforma, ma ti basta sapere che sarà funzionale per qualsiasi attività tu voglia svolgere.
  • Aggiornato:
    A differenza delle numerose guide che trovate sul web che spesso sono datate e superate, questa guida sarà in continuo aggiornamento per aiutarvi.

La creazione di un sito web si basa sull’apprendere 3 punti base. Andiamo ad analizzare:

  1. Scelta della piattaforma
  2. Scelta del tuo dominio
  3. Impostare e personalizzare il proprio sito web

Scendiamo nel dettaglio:

PASSO UNO

Scegliere la migliore PIATTAFORMA per la costruzione del sito web

Prima di iniziare a pensare come impostare il sito, il nome, il design, devi decidere prima che tipo ti piattaforma ti servirà in modo tale che il tuo sito web sia capace di soddisfare ogni tua esigenza.

Cos’è una “piattaforma”?

Nei primi periodi fino a qualche anno fa la maggior parte dei siti web erano scritti con linguaggi di programmazione prima l’HTML poi si aggiunse il CSS e infine al Flash. Questi linguaggi di programmazioni già all’epoca ti permettevano di svolgere ciò che puoi fare oggi, ma non con la stessa velocità e facilità.

La creazione di un sito web fatto in modo arcaico richiede ottime conoscenze dello sviluppo web e costruirlo da zero serviranno ore di codifica, ma io sono qui per questo, per farvi saltare mesi di studio e mesi di programmazione.

Ormai se qualcuno vi propone di farvi un sito web scritto in codice, state perdendo solo tempo… per quale motivo? Ci vorrà il doppio se non il triplo del tempo, e quando voi andrete a metterci le mani non sarà cosi facile come un sito web fatto con i CMS (Content management system), come WordPress, che hanno reso possibile la creazione di un sito web a chiunque, anche se non capisci nulla di sviluppo web.

Tre piattaforme di costruzione siti più popolare nel 2016

popular-website-platforms
Immagine: OpenSourceCMS.com

Come si può vedere, quasi la metà dei siti web su Internet sono costruiti sulla piattaforma WordPress .

Perchè WordPress è migliore rispetto al resto?

Perché è impressionante! Ma ancora più importante …

  • E ‘completamente gratuito, con un sacco di temi tra cui scegliere

WordPress non costa un centesimo per scaricare o installare, e c’è una grande community che ogni giorno progettano bellissimi temi e modelli che ti renderanno la tua esperienza web molto semplice.

  • E ‘estremamente facile

Se sai come usare Microsoft Word, sai già come creare un articolo. WordPress può essere ampliato con i plugin gratuiti per gestire praticamente qualsiasi cosa che si possa immaginare, dalle pagine splendida di affari a siti di social networking. Con i plugin sarete in grado di aggiungere moduli di contatto, moduli di iscrizione, gallerie di immagini e così via per il tuo sito – piuttosto semplice, eh?

  • Piccolo o grande sito? Non importa …

Dal blog di base alle belle siti commerciali e negozi online, WordPress in grado di gestire praticamente qualsiasi tipo di sito web. WordPress è utilizzato da Facebook, eBay, McAfee, Mozilla, Reuters, CNN, Google Ventures e persino la NASA.

  • E ‘mobili e tablet amichevole

Il sito web costruito sarà reattivo, un ottimo aspetto su tutti i dispositivi mobili, smartphone e tablet.

  • C’è una grande comunità di supporto

Con così tante persone sulla piattaforma, è facile trovare aiuto quando ne avete bisogno, e un sacco di risorse gratuite se si è capace a cercarle sul web.

In realtà, il sito che stai leggendo in questo momento è costruito con WordPress! E ‘popolare per un motivo. In particolare, il 50% di tutti i siti web sono costruiti con WordPress.

Naturalmente, ci sono altre piattaforme di costruzione CMS per i siti web.

Drupal è una piattaforma molto potente che è popolare con gli sviluppatori web e programmatori esperti, ma diventa molto complicato se avete conoscenze da principianti.

Joomla è simile a WordPress ed è usato per i negozi on-line, ma avrete bisogno di almeno un po ‘di esperienza di codifica tecnica per farlo funzionare nel modo desiderato.

Se volete costruire un sito con Drupal e Joomla a breve usciranno delle guide.

Ma per i principianti, vi consiglio vivamente di usare WordPress.

E ‘la piattaforma più semplice su cui abbia mai lavorato, ma è abbastanza flessibile per soddisfare tutti, dai proprietari di piccole imprese e liberi professionisti ad artisti creativi e blogger.

Nei prossimi punti andremo a vedere come comprare un dominio dove installare wordpress e successivamente come impostarlo! Se si hanno problemi non esitarmi a contattarmi qui About Ivan, sono qui per aiutarti a realizzare il tuo primo sito web!

 

PASSO DUE

 Scegliere un DOMINIO & WEB HOSTING per il tuo sito

Per la creazione di un sito web, ti occorrono solo 2 cose:

  • Un dominio ( sarebbe il tuo indirizzo web come www.ivanmosetti.com)
  • Hosting, sarebbe il tuo spazio web personale dove verrà caricato tutto il sito e il suo contenuto

La Piattaforma WordPress che va installata nel tuo hosting è gratuita, ma il dominio e lo spazio web no, costa circa dai 3 ai 5 € al mese. Un prezzo davvero ridicolo in confronto a quanto ci puoi guadagnare. L’importanza di avere un hosting è che davvero molto improbabile che il tuo sito web cade o abbia problemi di connessione.

Dove posso ottenere un dominio e un hosting?

In Italia il più usato è Aruba.it ma io vi consiglio vivamente www.Bluehost.com che al costo d qualche euro in più vi offre un servizio migliore.

Se si vuole si può avere anche un dominio e hosting gratuito, un esempio è altervista! ti darà un dominio www.iltuositoweb.altervista.org, ma ve lo sconsiglio perché è molto penalizzato da Google e spesso non favorisce un ottima indicizzazione.

Avere il proprio dominio all’occhio di un utente appare molto più professionale ed insieme al tuo spazio web avrai un email tunome@iltuosito.com

Se hai già un dominio e pensi di averlo configurato nel modo corretto puoi passare direttamente al Passo 3.

Che tipo di nome di dominio dovrei scegliere?

Come un facile punto di partenza:

  • Se stai facendo un sito web per la tua azienda, il tuo nome di dominio deve corrispondere il nome della società. Per esempio: LaTuaSocietà.com
  • Se avete in programma di creare un sito web per te, allora IlTuoNome.com può essere una grande opzione, quello che vi consiglio vivamente come ho fatto anche io.

I domini di solito terminano con .com, .org o .net, ma negli ultimi mesi, hanno preso piede una quantità enorme di estensioni di dominio (la parte terminale del l’indirizzo web, come .com) sono usciti, .agency a .pizza .fashion e molti altri.

Volete un mio consiglio? Evita strane estensioni, possono portare un utente medio a pensare che sia un virus e sia poco credibile, e la mancanza di fiducia può farti perdere un visitatore. Usare .com .net .it da un sicurezza all’utente che sia un sito professionale e Google sarà più contento a donarvi una buona indicizzazione. Potete azzardare ad usare strane estensioni solo nel caso che l’estensione descriva ciò che fate come ad esempio se avete un pizzeria “nomesocietà.pizza” può risultare stravagante e simpatico.

Come scegliere il mio dominio?

A) E’ brandizzabile? Ad esempio, se si effettua un sito sulla poesia allora miglior-sito-di-poesie.com non è una buona scelta: accademiapoesie.com o migliorpoesie.com è molto meglio.

B) E’ facile da ricordare?  Nomi di dominio brevi, incisivi e chiari sono molto più facili da ricordare. Se il tuo dominio è troppo confusionale, troppo lungo o strano, i visitatori si potrebbero dimenticare.

C) E ‘ accattivante? La ricerca del nome è una parte fondamentale, sarà ciò che ti distingue, ed avere un nome freddo è difficile che attiri un utente dato che ci sono più di 150 milioni di domini attivi.

C’è una regola che vale sempre per i domini: Se ti piace, Punta su quello.

PASSO TRE

Imposta il tuo sito WordPress

Una volta che hai acquistato il tuo dominio e impostato il tuo hosting, siete sulla buona strada!

Ora è il momento di tirar su il nostro sito web. Per prima cosa andiamo ad installare WordPress sul vostro hosting.

 

Installare WordPress

Ci sono due possibili modi per installare WordPress, uno più facile dell’altro.

1. One-Click-installazione per i siti web come WordPress, Drupal, Joomla

Se ti affidi alle grande società di hosting come BlueHost le più famose hanno integrato l’installazione di WordPress con un solo click. Al momento in cui effettuerai l’acquisto del hosting e dominio entrerai nel pannello di controllo del tuo host e troverai l’installazione di WordPress con un solo click, proprio per poter facilitare l’utenti medi non esperti.

  • 1. Accedi al tuo account di hosting.
  • 2. Vai al pannello di controllo.
  • 3. Cercare l’icona “WordPress”.
  • 4. Scegliere il dominio in cui si desidera installare la vostra piattaforma.
  • 5. Fare clic sul pulsante “Install Now” e si dovrebbe ottenere l’accesso al tuo sito web NUOVO WordPress.

2. Installazione Manuale (se necessario)

Se per qualche strana ragione (alcune società di hosting non ti aiutano nell’installazione per WordPress) non si ha la possibilità di installare automaticamente WordPress, ti segnalo guida manuale di seguito:

Ora configuriamo bene il sito web

La scelta di un tema / Design del tuo sito

Dopo aver installato con successo WordPress sul vostro dominio, vedrete un sito pulito, sempice e molto basico:

tema default wordpress
Ma non si vuole essere come gli altri giusto? Proprio per questo motivo avrete bisogno di un tema che vi rispecchi e vi piaccia e renda il sito unico e riconducibile al tuo nome. E’ qui che ci si comincia a divertire lasciando a voi ogni libertà di scelta.

Ecco come trovare un tema che ti piace:

1) Accedi al tuo Pannello WordPress

Se non sapete come, digitare: http://iltuosito.com/wp-admin (sostituire “iltuosito” con il tuo dominio).

Questo è come appare il Pannello di WordPress:

Pannello WordPress

Viene tutto scritto e spiegato. E’ più facile di quanto sembra ma non scoraggiarti ora ti aiuterò a proseguire.

2) Temi Gratis

Una volta entrato nel Pannello WordPress avrai a disposizione centinaia di temi gratis che saranno capaci di soddisfare le vostre esigenze, basta recarsi su “Aspetto” e poi “Temi”. Se volete un sito più professionale potete andare su Themeforest.net dove a prezzi variabili troverete qualsiasi tipo di tema ottimizzato. Se si tratta di un sito personale beh vi consiglio di cercare tra i temi gratuiti, sicuramente troverete quello che vi serve senza tirar fuori un soldo.

temi wordpress

E’ possibile fare un ricerca dei temi tramite alcune funzionalità o aspetti, puoi trovare gratuitamente il tema che vi serve  per il vostro blog. Un consiglio l’importanza di un tema è che sia “Responsive”, ciò vuol dire che si adatta a ogni grandezza di schermo e si ottimizza da smartphone.

3. Installare il nuovo tema

Dopo aver trovato un tema che ti piace, l’installazione è semplice come fare clic su “Installa” seguito da “Attiva”.

installazione temaIMPORTANTE : Il bello è che modificando il tema non andrai mai a toccare i contenuti, foto, articoli, categorie ed altro. Potrai liberamente modificare il tema quando vuoi senza perdere nessun dato.

Come faccio ad aggiungere articoli e creare nuove pagine

Con il tema installato, si è pronti per iniziare a creare contenuti. Approfondiamo rapidamente alcuni dei principi fondamentali:

Aggiunta e modifica delle pagine

Creare una nuova pagina

Vuoi una pagina “Servizi”, o una pagina “About Me” (come ho sul mio menu nella parte superiore del sito?)

1. Guardate lungo la barra laterale in WordPress Dashboard in “Pagine” -> “Aggiungi nuovo”.

2. Una volta cliccato, troverete uno schermo che assomiglia molto a quello che avete visto in Microsoft Word. Aggiungere testo, immagini e altro fino a costruire la pagina che si desidera, e salvarlo quando hai finito.

Aggiunta di pagine al menu

Se si desidera che la nuova pagina creata venga aggiunta alla barra di navigazione.

1. Salvare le modifiche apportate alla pagina facendo clic su “Aggiorna”

2. Fare clic su “Aspetto” -> “Menu” nella barra laterale del Pannello WordPress

3. Trovare la pagina creata e aggiungerla alla lista facendo clic sulla casella di controllo accanto ad esso e poi su “Aggiungi al menu”.

menu wordpress

Aggiunta e modifica degl’articoli

Se avete un blog il vostro sito si baserà su gli “Articoli”, il quale  loro volta è possibile dividerli in diverse categorie per raggrupparli in articoli simili. Se si vuole creare un categoria “Blog” come la mia basterà andare nel Pannello WordPress Articoli-> Categorie-> Aggiungi nuova e aggiungere Blog, si può dare una abbreviazione e un “slug” il nome scritto vicino al tuo dominio.

categorie blog

Le personalizzazioni e Tweaks (Widget, commenti e solo alcune “cose” che c’è da sapere)

Ora andremo a trattare alcuni dei principi fondamentali che andranno a ottimizzare il vostro sito web.

Modifica titolo e il sottotitolo

I titoli delle pagine servono a farti trovare dalle persone che navigano sul web w cercano una determinata parola! I motori di ricerca utilizzano delle keywords e dati dell’andamento del sito che permettono di creare delle classifiche di articoli nell’indicizzazioni ecco spiegato perché un articolo è primo piuttosto che un altro!

Infine cambiare titolo e sottotitolo del vostro sito web su “Impostazioni -> Generale” come qui sotto:

SEO wordpress

Disabilitare Commenti per messaggi e pagine

Alcuni siti web (siti di business / organizzazione per lo più) non vogliono che i loro visitatori siano in grado di commentare le loro pagine. Mentre se hai un blog è completamente diverso, anzi un commento sarà di grande impatto per il tuo blog in quanto creare un discussione non farà altro che far parlar di te, un consiglio non cancellare i commenti negativi, anzi fanne tesoro ed impara anche dagli utenti esterni. Per facilitare la creazione di una discussione installa un plugin che si chiama Dsiqus che permette di commentare attraverso un profilo Facebook, quasi la maggior parte dei blog usa questo programma..

Ecco come chiudere commenti off sulle pagine di WordPress :

1. Mentre si sta scrivendo un nuovo articolo, clicca su “Opzioni della schermata” in alto a destra.

2. Fare clic sulla casella “Discussione”. La casella “Consenti commenti” apparirà in basso.

3. Deselezionare “Consenti commenti”.

Desideri disattivare i commenti su tutto il tuo blog?

1. Andare a “Impostazioni -> Discussione” e deselezionare “Consenti alle persone di inviare commenti sui nuovi articoli”

commenti wordpress

Impostazione di un statico Front Page

Alcune persone mi dicono che sono frustrati che la loro home page si presenta come un post sul blog. È possibile risolvere che facendo la home page “statica”.

Una pagina statica è una pagina che non cambia. A differenza di un blog, dove il primo nuovo articolo verrà visualizzato in alto ogni volta, una pagina “statica” mostra lo stesso contenuto ogni volta che qualcuno entra nel sito. Anche se come la penso io ormai non esistono più siti e blog sono una sola cosa, anche le grandi società modificano spesso la loro homepage, quindi non è più statica, ma spesso viene cambiata aggiornata e migliorata.

Per impostare una pagina statica:

1. Andare a “Impostazioni -> Lettura”

2. Scegliere una pagina statica che si è creato. “La Pagina frontale” denota la tua home page, “Una Pagina” è la prima pagina(scusate la ripetizione, ma è cosi che funziona) del tuo blog (se l’intero sito non è un blog).

Se non si sceglie una pagina statica da soli, WordPress prenderà i vostri ultimi articoli e li imposterà come home page.

Homepage wordpress

Modifica barra laterale

La maggior parte dei temi WordPress hanno una barra laterale sul lato destro (in alcuni casi è sulla sinistra).

Se si vuole sbarazzarsi della barra laterale o modificare gli elementi fuori non ti servono come “Categorie”, “meta” e “Archivi”, che sono di solito inutile, ecco come fare:

1. Andare a “Aspetto -> Widget” nel Pannello WordPress.

2. Da qui, è possibile utilizzare il drag n ‘drop (prendi e trascina) per aggiungere diversi “scatole” alla sidebar (o barra laterale), o rimuovere gli elementi non desiderati.

C’è anche una “scatola HTML” – una casella di testo in cui è possibile utilizzare codice HTML.Per i principianti, non preoccupatevi di questo parte – è sufficiente trascinare e rilasciare gli elementi che desideri nella tua sidebar.

L’installazione di plugin per ottenere di più da WordPress

Che cosa è un plugin?

“Plugins” sono estensioni che sono costruiti per espandere le funzionalità di WordPress ‘, l’aggiunta di caratteristiche e funzioni per il vostro sito che non vengono incorporati inizialmente.

Sono scorciatoie, piccoli programmi che servono ad aggiungere funzionalità al tuo sito, per ottenere ciò che si desidera dal vostro sito, e posso assicurarvi che ci sono di tutti i tipi e che potrete fare ciò che volete.

È possibile utilizzare plugin per fare tutto ,da aggiungere gallerie fotografiche e le forme di presentazione e anche per la creazione di un negozio online.

Come faccio a installare un nuovo plugin?

Per l’installare un plugin, bisogna andare a “Plugins -> Aggiungi Nuovo” e semplicemente avviare la ricerca.

Tenete a mente che ci sono oltre 25.000 diversi plugin gratuiti ,  così hai una vasta scelta!

L’installazione è semplice – una volta trovato un plugin che ti piace, basta cliccare su “Installa”.

Congratulazioni – il tuo sito è pronto!

Se avete seguito i passaggi di questa guida, si dovrebbe ora avere un sito web WordPress completamente funzionale! Non era poi così male, vero?

Spero che abbia trovato questa guida davvero utile -ma se avete altre domande o bisogno di aiuto con uno dei passi che ho evidenziato, sono felice di condividere alcune indicazioni. Per questo, utilizzare la mia pagina di contatto.

Ultimo, ma non per importanza..

Se trovate le mie guide utili, si prega di condividere la mia pagina qui sotto. Ciò mi da la motivazione giusta per passare ore per scrivere un articolo che vi aiuterà in futuro. Grazie mille Ivan

Ivan Mosetti
Ho molte passioni, forse troppe, è stato davvero difficile trovare il tema centrale di questo blog, ma dopo settimane di scervellamenti sono arrivato alla conclusione che essendo un blog personale io devo descrivere dettagliatamente ciò che sono veramente le mie passioni hobby e passatempo.
http://www.ivanmosetti.com
Top